Il Consorzio  è  sempre più impegnato sul territorio quale presidio di legalità.  Negli ultimi giorni sono stati individuati  diversi  furti di acqua dalle condotte consortili, il  risultato di un’azione intensa e minuziosa di vigilanza effettuata dal servizio ispettivo dell’Ente.

Le persone ritenute responsabili sono state denunciate all’autorità giudiziaria e si faranno carico delle loro responsabilità ed azioni  in un procedimento  penale a loro carico.

Il furto di acqua compiuto  sotto forma di manomissione, allaccio abusivo  o altro è  un danno non solo per il Consorzio ma anche per i consorziati, una prevaricazione  nei confronti di chi segue le regole e una sottrazione di risorsa che potrebbe essere distribuita  equamente.

Proprio nel rispetto  della stragrande maggioranza dei consorziati che utilizzano gli impianti correttamente e danno valore all’ acqua attuando le misure di risparmio idrico,  il Consorzio sta intensificando i controlli   per debellare ogni forma di abuso e  reato.