Le ragioni del contributo

Il Consorzio per la bonifica della Capitanata è persona giuridica pubblica ai sensi dell’art.59 del R.D. n.215/1933 e dell’art.862 c.c..

Per la manutenzione ed esercizio degli impianti e delle opere,  nonché per le spese di funzionamento del Consorzio, applica i contributi ai proprietari di beni immobili  che ricadono nel perimetro del  comprensorio di bonifica e traggono beneficio dalla bonifica (art. 17 della L.R. 13 marzo 2012, n. 4) .

Tipologia

I contributi consortili sono  oneri reali sulla proprietà in quanto gravano direttamente sull’immobile, sono  annuali e non frazionabili per mesi. I contributi imposti dal Consorzio hanno natura tributaria  e sono riscossi mediante ruoli, ovvero mediante versamento diretto del consorziato a seguito di specifico avviso spedito dal Consorzio.

La contribuenza consortile si distingue in:

contributo ordinario (codice tributo 630) – a carico di tutti i proprietari di immobili rientranti nel comprensorio di bonifica;

contributo fisso di irrigazione (codice tributo 648) – a carico di tutti i proprietari di immobili serviti da impianto pubblico di irrigazione indipendentemente dall’utilizzazione dello stesso;

contributo di utenza irrigua (codice tributo 668) – a carico del proprietario per  consumi idrici di irrigazione;

contributo fisso acquedotti rurali (codice tributo 642) a carico di coloro che detengono gli immobili serviti da acquedotti rurali;

contributo di utenza acquedotti rurali (codice tributo 636) – a carico di coloro che detengono gli immobili per consumi di acqua potabile.

Come si calcola la contribuenza

La ripartizione della quota di spesa tra i proprietari è fatta, in ragione dei benefici conseguiti per effetto delle opere di bonifica,  secondo quanto stabilito dal Piano di Classifica per il riparto della contribuenza consortile. Il beneficio è da considerare in relazione al danno che viene evitato agli immobili del comprensorio grazie all’attività di bonifica ed alla conseguente tutela del valore dell’immobile.

L’entità dei contributi è stabilita annualmente sulla base del bilancio di previsione con l’approvazione  “Piano annuale di riparto”. L’aliquota da applicare deriva dal rapporto tra l’importo da riscuotere previsto nel bilancio e la somma dei prodotti delle superfici per gli indici di beneficio finale di ciascuna particella.

L’indice di beneficio finale  si ottiene dal prodotto tra l’indice tecnico l’indice economico.

Contributo = superficie x indice di beneficio finale x aliquota

Annualmente  è  anche predisposto il Piano di distribuzione irrigua  nel quale sono indicati, tra l’altro, i contributi di utenza.

Chi paga

Il contributo è dovuto da tutti i proprietari di immobili del comprensorio che traggono beneficio dalla bonifica. Il contributo è indivisibile in quanto onere reale unitario che grava sul singolo bene immobile. In caso di comproprietà, quindi,   è posto a carico del primo intestatario della ditta catastale che dovrà corrispondere per intero l’importo, con la possibilità di farsi rimborsare dagli altri  cointestati per la parte spettante da ciascuno.

Come si paga

Ogni anno il Consorzio invia ad ogni consorziato una richiesta di  versamento dei contributi consortili  (MAV), unitamente ad una nota di dettaglio relativa al calcolo del contributo stesso.

Nel caso di mancato versamento nelle scadenze  indicate nello stesso MAV, la riscossione è eseguita mediante ruolo affidato ad Equitalia che provvede alla notifica della cartella esattoriale, la quale dovrà essere pagata entro 60 giorni dalla notifica stessa.

Per il 2018 il Consorzio ha inviato gli avvisi di pagamento che recano le seguenti scadenze.

 

TRIBUTO IMPORTO SCADENZA
630 + 648 Contributo ordinario, fissoe rimborso prestiti <= € 300,00 Rata unica 28/02/2018
> € 300,00 Rata unica 28/02/20181^Rata 28/02/20182^Rata 31/05/2018
668 saldo utenza stagione irrigua anno 2017 - Rata unica 15/03/2018
642 + 636 Acquedotti Rurali contributo fisso e utenza <= € 300,00 Rata unica 28/02/2018
> € 300,00 Rata unica 28/02/20181^Rata 28/02/20182^Rata 31/05/2018
668 Acconto utenza stagione irrigua anno 2018 - Rata unica 31/10/2018