Ottimo giudizio espresso da parte della Regione Puglia all’esito del sopralluogo dello scorso 27 agosto finalizzato all’accertamento della sussistenza dei requisiti specifici di cui all’art. 4 della L.R. 40/2012 e s.m.i., per il mantenimento dell’iscrizione all’albo dei boschi didattici della Regione Puglia del bosco “Occhito” , ubicato nei pressi dell’omonimo invaso in agro di Carlantino.

Strutture di accoglienza, aule didattiche, cartellonistica e servizi in perfetto ordine. Sentieri pedonali e percorsi didattici pronti per essere utilizzati non appena possibile.

La visita  della Regione è stata anche l’occasione  per  mostrare i caratteri e gli elementi peculiari distintivi  dei luoghi, riferisce il Direttore Generale Francesco Santoro, che rendono unico e prezioso il bosco di Occhito sia per gli aspetti paesaggistici che ambientali .

Non è mancato, inoltre,  un momento di confronto per le future iniziative da intraprendere, sottolinea il Presidente Giuseppe De Filippo,  in linea con gli obiettivi strategici fissati dalla Regione e  in relazione all’evoluzione dell’emergenza sanitaria da Covid-19.