Le piogge e la neve delle scorse settimane hanno fatto confluire negli invasi gestiti da questo Ente cospicui volumi di risorsa idrica.

Lo scorso 17 febbraio è stato raggiunto il livello di massima regolazione all’invaso dell’Osento ed oggi è la volta dell’invaso di Capaccio che ha raggiunto la quota di  mt 146,87,  con una riserva di 16.880.000 milioni di metri cubi.

I quantitativi degli altri due invasi gestiti  sono continuamente in crescita e attualmente contengono entrambi volumi superiori alla media dei dieci anni precedenti alla stessa data: Occhito mc. 189.351.160 (media 2012/2021 – mc 168.449.628), Capacciotti  mc. 36.390.700 (media 2012/2021 – mc. 35.562.360).

Una situazione che fa  guardare alla prossima stagione irrigua con  discreto ottimismo  dal punto di vista dell’approvvigionamento irriguo e nel  frattempo, per garantire ai contribuenti un servizio efficace e puntuale,  proseguono i   controlli  e le attività di manutenzione sulla rete e sulle opere di distribuzione.