Erano oltre 30 le auto d’epoca che hanno sfilato ieri 7 ottobre 2019  sul coronamento della diga di Occhito ed hanno raggiunto il piazzale antistante la casa di guardia,  dove si sono schierate in bella mostra per i numerosissimi visitatori.

L’evento, organizzato dal comune di Carlantino e dalla Delegazione pugliese del Registro Italiano Fiat ,  è stato ospitato dal Consorzio presso le proprie strutture in una meravigliosa cornice naturalistica resa ancora più suggestiva dalla temperatura mite e dal sole.

L’ing. Giuseppe Di Nunzio, responsabile della diga, ha spiegato agli astanti l’importanza dell’invaso sia per i fabbisogni idrici e potabili  sia   per la difesa del territorio, avendo l’infrastruttura  la funzione di laminare le piene.

Il sindaco di Carlantino, Graziano Coscia, ha sottolineato che il territorio vanta un aspetto paesaggistico di grande prestigio dato anche dalla presenza dell’invaso che va assolutamente sfruttato sotto l’aspetto turistico.

Per   Efisio Mastrorazio,  Responsabile Regione Puglia del Registro Fiat Italiano, la gita autunnale ad Occhito, da tempo programmata è uno degli eventi più riusciti dell’anno anche, se le lunghe distanze hanno  messo a dura prova le auto storiche.

È stata anche l’occasione, ha precisato a margine il Presidente Giuseppe De Filippo, per creare e consolidare un nuovo rapporto tra Istituzioni e cittadini finalizzato allo sviluppo del territorio con processi decisionali inclusivi e costruttivi.